You are here:

In migrants’ shoes. A game to raise awareness and support long-lasting learning
ARTICLE

, ,

Italian Journal of Educational Technology Volume 25, Number 1, ISSN 2532-4632 e-ISSN 2532-4632 Publisher: Edizioni Menabò - Menabò srl, Ortona, Italy

Abstract

Questo contributo guarda al gioco come tecnologia per la comunicazione e l\u2019apprendimento, analizzandolo in particolare come volto all\u2019integrazione di migranti, tramite l\u2019analisi del gioco urbano persuasivo A Hostile World e dei risultati di ricerca conseguiti in occasione della sua applicazione su due gruppi di adolescenti individuati per i loro comportamenti ostili nei confronti degli immigrati. Lo scopo del gioco far immergere i partecipanti in situazioni inconsuete, per problematizzare e modificare attitudini mentali e preconcetti esistenti, promuovendo acquisizioni di saperi capaci di modificare comportamenti e aumentare l\u2019empatia. Lo studio una ricerca-azione condotta tramite questionari qualitativi somministrati pre- e post-esperienza, brevi interviste e focus group. L\u2019analisi dei risultati rivela che i giocatori sono stati coinvolti in toccanti, scomodi processi di identificazione che hanno ridotto pregiudizi esistenti, incrementando la comprensione delle fatiche e fragilit altrui, con risultati rilevanti in termini di apprendimento trasformativo, che ancora persiste.

Citation

Antonacci, F., Bertolo, M. & Mariani, I. (2017). In migrants’ shoes. A game to raise awareness and support long-lasting learning. Italian Journal of Educational Technology, 25(1), 55-68. Ortona, Italy: Edizioni Menabò - Menabò srl. Retrieved April 19, 2019 from .

Keywords